Mose – Case management

MOSE’: Multidisciplinarietà Orientamento e Supporto per l’Empowerment” e il  progetto operativo di case management autismo promosso da Consorzio SiR in partnership con la Cooperativa I Percorsi Onlus, la Cooperativa Fabula Onlus – Centro “Domino”- e la Cooperativa Cascina Biblioteca.

Il progetto sperimentale è stato avviato a maggio del 2014,  la sperimentazione prosegue oggi ai sensi della DGR 4702/2015 promossa da Regione Lombardia e ATS Agenzia di Tutela della Salute della Città Metropolitana di Milano (ex Asl Milano) e si concluderà a dicembre 2016.

La funzione di Case Management  si propone di:

– garantire alla persona con disabilità e alla sua famiglia l’accesso ai servizi, risposte adeguate ai bisogni e un utilizzo efficace delle risorse disponibili;

– favorire il superamento della frammentazione dei servizi;

– facilitare il raccordo della rete dei servizi, attivando processi di presa in carico integrata e globale.

La funzione di Case Management si  declina operativamente in una serie coordinata di azioni che prevedono:

-l’informazione, orientamento e accompagnamento della famiglia e della persona con disabilità;

-il raccordo e coordinamento dei diversi attori del sistema dei servizi (Comune/Ambito territoriale, ASL, Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza, Dipartimento di Salute Mentale, Scuola/Formazione Professionale, Enti Gestori, Associazioni, ecc.);

– la consulenza alle famiglie;

– la consulenza agli operatori della rete dei servizi territoriali sociali e sociosanitari per la disabilità  e agli operatori della scuola;

– il sostegno alle relazioni  familiari;

– la definizione e condivisione  del Progetto Individuale in cui  individuare gli obiettivi di sostegno e gli interventi attivabili  attraverso la rete dei servizi alla persona con disabilità e alla sua famiglia.

Gli ambiti di attività e competenza distinti e complementari svolti dal Case Manager riguardano:

– La presa in carico della persona, l’analisi dei bisogni e delle abilità e la predisposizione del Progetto Individuale;

– Il monitoraggio, l’assistenza continua e il riferimento e la facilitazione nella fruizione dei servizi, l’eventuale riprogettazione e adeguamento in itinere del Progetto.

I beneficiari delle azioni di Case Management sono stati identificati nelle famiglie residenti nel territorio dell’ATS  con  uno o più  componenti (minori e adulti), con diagnosi certificata di Disturbo Pervasivo dello Sviluppo o Disturbo  dello Spettro Autistico rilasciata da specialisti di una struttura pubblica o privata accreditata.

In sintesi, gli obiettivi specifici del progetto riguardano:

– la  presa in carico globale e flessibile della persona e della famiglia;

-l’individuazione dell’insieme di interventi terapeutici e assistenziali con finalità di acquisizione/recupero di abilità compromesse e di valorizzazione di  quelle presenti;

– la promozione di una prospettiva di miglioramento della qualità della vita della persona e della famiglia.

Per la realizzazione del progetto il Consorzio SiR ha attivato e formato un  gruppo di lavoro composto da Case Manager  con diverse qualifiche professionali e specifiche competenze nell’ambito dei disturbi dello spettro autistico.

Ad oggi sono state prese in carico dai Case Manager del Consorzio SiR 86 persone (minori e adulti) con disturbi dello spettro autistico residenti a Milano.

Le 86 famiglie interessate sono state accolte dal Punto unico di accesso  SiR e dai Case Manager nelle sedi operative di progetto.



Consorzio SiR è partner di: Gruppo Coperativo CGMWelfare ItaliaAnfass MilanoConfcooperativeConsorzio SiR è certificato ISO 9001:2008Certiquality