Chi siamo

 

Consorzio SiR

SiR – Solidarietà in Rete è un Consorzio di cooperative sociali costituitosi nel 2000 quale risultato di un progetto sviluppato in comune con Anffas Milano Onlus. Il Consorzio è nato per promuovere la cooperazione sociale e negli anni è diventato un punto di riferimento nel sistema di welfare locale.

SiR è un sistema di imprese sociali di comunità la cui azione è centrata sui bisogni e i diritti delle fasce più deboli della popolazione. Sostiene le persone e le famiglie, promuovendo lo sviluppo sociale e culturale dei cittadini.

I servizi alla persona costituiscono l’ambito prioritario di intervento del Consorzio SiR e delle Cooperative ad esso associate, impegnati nella progettazione e nella gestione di servizi educativi, socio-assistenziali, socio-sanitari, formativi, occupazionali e residenziali, rivolti a minori, giovani e adulti, con un’attenzione particolare all’area della disabilità intellettiva e delle difficoltà di apprendimento.

Dal 2010 il Consorzio SiR è ente gestore a marchio Anffas di un servizio sociale (Consultorio Familiare) e di un servizio socio-sanitario (Servizio di Riabilitazione), di un CFP – Centro di Formazione Professionale e di un’Agenzia per il lavoro accreditati dalla Regione Lombardia. In questi anni ha avviato, in ottica di sviluppo del Welfare Aziendale , due Ambulatori Polispeciastici ( Centro Salute Valle e Centro Salute Cenni).

SiR svolge attività di sviluppo e cooperazione comunitaria, gestendo  progetti di riqualificazione urbana e sociale.

Consorzio SiR è impegnato in un’opera di stimolo e sostegno delle proprie consociate, ma anche nello sviluppo di uno scenario capace di orientare le scelte di investimento delle istituzioni coinvolte nella promozione e realizzazione dei servizi alla persona, quali i Comuni, la Provincia di Milano e la Regione Lombardia.

Ha realizzato dibattiti, seminari e incontri sui temi del volontariato, della promozione sociale e della riforma del welfare.

Visione

Noi vediamo quello che vede ognuno di voi, vediamo ciò che è sotto gli occhi di tutti:

l’idea che la ricerca del profitto da parte del singolo generi una crescita economica indefinita nel quadro di una sostanziale giustizia sociale grazie alla re-distribuzione della ricchezza affidata dallo Stato si è rivelata falsa.

 

Noi di SiR vediamo una terza via nella economia civile formata da sistemi di imprese sociali di comunità la cui azione economica è centrata sui bisogni di un individuo che non è più strumento ma fine dell’azione economica.

Noi di SiR vediamo nel nostro lavoro un contributo al disegno di un Stato sociale centrato sui bisogni, i diritti e la responsabilità delle persone.

 

Patto Associativo

Il Patto associativo delle cooperative di SiR definisce l’identità e il senso della presenza del nostro sistema consortile sul territorio milanese, rinnovando le modalità di appartenenza e di lavoro come impresa a rete e impresa di comunità.

Il Patto Associativo rappresenta l’obbligazione sociale che lega i soci al mantenimento di valori e regole cooperative ma, allo stesso tempo, è l’ambito in cui promuovere la ricerca di nuove forme di responsabilità e valore sociale

 

Scarica il Patto Associativo (in formato pdf)

 

Principi

ll consorzio SiR indirizza la sua azione quotidiana nel rispetto dei seguenti principi fondamentali:

  • Eguaglianza

  • Imparzialità

  • Continuità

  • Partecipazione

  • Valorizzazione delle capacità

  • Innovazione

  • Efficacia/efficienza del servizio

 

Eguaglianza

Ogni essere umano ha pari dignità e pari valore e ogni differenza, ogni abilità, ogni particolare unicità è per noi ricchezza.

Nessuna distinzione nell’erogazione del servizio può essere compiuta, inoltre, per motivi riguardanti sesso, razza, lingua, religione ed opinioni politiche.

È garantita la parità di trattamento, a parità di condizioni del servizio prestato.
Tale principio, lontano da logiche di omologazione, implica, pertanto, non solo il diritto all’uniformità delle prestazioni, ma anche il divieto di ogni ingiustificata discriminazione nell’erogazione del servizio, garantendo la personalizzazione dell’intervento.

 

Imparzialità

Ogni azione e/o comportamento nei confronti dei clienti e degli utenti deve essere guidato da criteri di “obiettività, giustizia ed imparzialità”.

 

Continuità

Il Consorzio si impegna a garantire un’erogazione continua e regolare delle prestazioni.

Le eventuali interruzioni dovranno essere espressamente regolate dalla normativa di settore e comporteranno, comunque, l’impegno da parte del Consorzio ad adottare tutte le misure volte ad arrecare agli utenti i minori disagi possibili.

Partecipazione

Il Consorzio promuove ogni forma di partecipazione, intesa non solo come diritto ad accedere alla relativa documentazione, ma anche come informazione, consultazione, monitoraggio, personalizzazione e co-progettazione nella realizzazione dei servizi, creando un clima di collaborazione e fiducia tra il cliente, l’utente del servizio, la famiglia, la committenza e il Consorzio.

Valorizzazione delle capacità

Le diverse figure professionali che operano all’interno del Consorzio hanno il compito di favorire e stimolare il diritto all’autodeterminazione del cliente/utente, considerandolo sempre come “persona” in grado di esprimere bisogni, desideri, proposte e opinioni.

Innovazione

L’impegno del Consorzio è quello di investire risorse finalizzate allo studio di soluzioni innovative per creare nuove possibilità, rispondere in maniera sempre più adeguata all’evolversi della domanda sociale e migliorare la qualità dei servizi. Efficacia/efficienza del servizio
Il Consorzio si impegna ad orientare le strategie e gli sforzi della propria organizzazione al raggiungimento degli obiettivi prefissati ottimizzando le risorse

 

Missione

Noi siamo un consorzio di imprese sociali, partecipiamo alla loro concezione, ne siamo gli incubatori, assistiamo al loro decollo e continuiamo a seguirle fino a quando sono in grado di camminare con le loro gambe, di crescere nel quadro di una strategia cooperativa e solidale. Solo raggiunto questo obiettivo possiamo consideraci soddisfatti del nostro operato, convinti che il benessere del Consorzio è conseguente al benessere delle sue cooperative.

Il Consorzio SiR è formato da una rete di 11 tra cooperative ed associazioni impegnate nell’offerta di servizi di imprenditoria sociale in Italia ed all’estero.

L’immagine del bosco di alberi riassume la nostra identità. L’albero è il simbolo della crescita; richiama la dimensione processuale del divenire, la modalità con cui ogni giorno creiamo il nostro futuro; in ciascuno di questi alberi potreste riconoscere le cooperative sociali che partecipano al Consorzio SiR, ciascuna con una propria identità, un proprio carattere, che rispecchia le competenze specifiche, le esperienze maturate, i talenti che mette a disposizione nel lavoro comune.

Storia

Costituitosi nel 2000 su impulso di 6 Cooperative Sociali nate da un progetto sviluppato in comune con l’Associazione Anffas Milano ONLUS, della quale condivide la missione e le finalità e dalla quale ha ottenuto la possibilità di veicolarne il marchio, il Consorzio “Solidarietà in Rete” (SiR) è costituito in forma cooperativa così come previsto dalla l. 381/91.

Le Cooperative socie hanno ereditato una grande esperienza nella gestione di Servizi educativi, socio-assistenziali, occupazionali e residenziali, rivolti in modo particolare all’area della disabilità intellettiva e della difficoltà dell’apprendimento.

Accanto a servizi più specifici, generalmente convenzionati con il Comune di Milano, le Cooperative socie hanno poi sviluppato attività complementari come la promozione di attività occupazionali, servizi di vacanza estiva ed invernale, attività di formazione rivolta agli operatori, attività ludiche e di tempo libero, compreso un servizio di attività equestre e rieducazione equestre. Più di recente hanno sviluppato progetti di housing sociale e di cooperazione internazionale.

SiR è nato per promuovere la cooperazione sociale e negli anni è diventato un punto di riferimento nel sistema di welfare locale.

Ha promosso iniziative di formazione rivolte sia a soggetti a rischio di esclusione sociale e lavorativa, sia ai gruppi dirigenti, agli operatori e alla base sociale delle Cooperative socie. Ha realizzato dibattiti, seminari e incontri sui temi del volontariato, della cooperazione sociale e della riforma del welfare.

La crescita culturale e professionale ha contribuito a rafforzare l’identità cooperativa delle associate e ha reso evidenti le potenzialità offerte dall’aggregazione consortile e dalla pratica del lavoro di rete per rispondere in modo efficace ai bisogni sociali.

Negli anni, SiR ha instaurato intense relazioni con altri soggetti istituzionali, sociali, economici e scolastici presenti sul territorio. Dal 2010 SiR ha avviato una nuova iniziativa imprenditoriale, definendo un contratto di cessione di ramo di impresa con Anffas Milano Onlus.

Le attività previste dal contratto sono relative ai servizi accreditati presso la Regione Lombardia nei settori della Formazione Professionale, dell’Agenzia per il Lavoro, della Riabilitazione Sanitaria e del Consultorio Famigliare. Questo importante passaggio, in stretta continuità con quanto già avvenuto in passato, vuole essere premessa per la definizione di un nuovo patto con il mondo associativo e dell’associazionismo famigliare in modo particolare. Siamo infatti convinti che, in un momento di scarsa coesione sociale e di fughe pericolose verso un eccessivo individualismo, il ruolo che possono compiere le imprese sociali è quello di definire delle vere e proprie partnership con il mondo associativo, creando così un dialogo più forte tra portatori di istanze civili e di diritti e professionisti in ambito sociale. Tutto ciò dovrà essere accompagnato da una maggiore chiarezza dei rispettivi ruoli e da una maggiore consapevolezza che le reti tra imprese
sociali e associazionismo costituiscono e costituiranno sempre di più le premesse per un welfare comunitario ancora in fase di costruzione.

Il Consorzio SiR aderisce al Gruppo Cooperativo CGM ed è Ente Autonomo di Gestione del marchio Anffas.

La Rete

Nella convinzione che il pluralismo delle idee e delle esperienze rappresenti un valore e un patrimonio sociale importante, SiR aderisce  a:

 

Inoltre, SiR collabora con numerosi soggetti, profit e nonprofit, per costruire un vero Welfare comunitario.

Confcooperative

SiR aderisce dal 2002 a Confcooperative.
La Confederazione Cooperative Italiane, di cui Confcooperative è la denominazione abbreviata, è la principale organizzazione, giuridicamente riconosciuta, di rappresentanza, assistenza e tutela del movimento cooperativo e delle imprese sociali. Si ispira ai principi cooperativi, fissati e periodicamente aggiornati dall’ ACI (Alleanza Cooperativa Internazionale) e, in ragione della funzione sociale costituzionalmente riconosciuta (art. 45) alla cooperazione, ne promuove lo sviluppo, la crescita e la diffusione attraverso le azioni di volta in volta più adeguate. Federsolidarietà è l’organizzazione di rappresentanza politico-sindacale delle cooperative sociali, mutue ed imprese sociali aderenti a Confcooperative. Federsolidarietà rappresenta le proprie associate sul piano istituzionale e le assiste sul piano sindacale, giuridico e legislativo, tecnico ed economico. Cura, inoltre, la promozione e il potenziamento degli enti aderenti anche attraverso un articolato e diffuso sistema consortile. La cooperazione sociale di Federsolidarietà ha sviluppato un’identità democratica, partecipata e multistakeholder, che persegue un progetto di impresa sociale per e con il territorio, principi incardinati nel Codice Etico. Le cooperative aderenti operano in tutti i settori socio-sanitari ed educativi ed in molte aree imprenditoriali, attivando percorsi di inserimento lavorativo. Federsolidarietà organizza il servizio civile volontario per offrire ai giovani un’esperienza formativa finalizzata alla condivisione degli ideali di uguaglianza e cittadinanza attiva

CGM

Il Consorzio SiR aderisce sin dal 2005 al Consorzio Nazionale della Cooperazione sociale Gino Mattarelli. L’appartenenza a tale realtà è volta a costruire un’identità comune alla cooperazione sociale, riconoscibile su tutto il territorio nazionale e in grado di promuovere valori e sviluppo economico sostenibile, una rete di eccellenza nella “produzione” di welfare. Di fronte alla crisi del vecchio sistema di protezione sociale, all’impossibilità per lo Stato di ridistribuire la ricchezza eccedente, attraverso il prelievo fiscale, in forma di servizi, al fianco di CGM abbiamo intrapreso una sfida, quella di essere sempre di più uno strumento della comunità, vicino ai cittadini e capace di rispondere ai vecchi e ai nuovi bisogni lavorando insieme alle istituzioni e agli altri attori della comunità che possono collaborare al perseguimento degli stessi obiettivi. Abbiamo intrapreso un percorso volto a contribuire attivamente alla costruzione di un welfare che veda al centro la comunità, come attore capace di rispondere alle istanze e ai bisogni propri dei cittadini. Un welfare che promuova la crescita umana e che non si limiti a fornire servizi alla persona ed alla famiglia, un welfare garantito da una pluralità di attori di natura diversa in cui la diversità o la ricchezza dei soggetti generi serenità e consapevolezza.

La cooperazione sociale e CGM si sono interrogati sul percorso da intraprendere e su come anticipare e costruire il welfare di comunità, come promuovere l’apertura dei territori e la crescita delle persone a partire da coloro che all’interno della rete operano.

Welfare Italia

Welfare Italia è il marchio con cui il gruppo cooperativo CGM dà vita al suo nuovo, grande progetto: costruire alleanze forti e stabili con partner del settore pubblico e privato per dare risposte concrete ai bisogni delle persone, progettando servizi di alta qualità ad un costo accessibile.

Il progetto Welfare Italia, avviato nel 2005 e l’idea del marchio ad esso connesso sono il primo strumento messo a disposizione delle comunità attraverso cui avviare il percorso che richiede investimenti di energie e risorse. Il progetto è ambizioso, ma alla portata dei consorzi, delle cooperative e soprattutto dei soci che lavorano quotidianamente sul territorio e ne conoscono limiti e possibilità. Costruire il nuovo welfare, territorializzare la propria azione in un sistema mutato, richiede capitali diffusi a tutti i livelli della rete. Possedere capitali sociali significativi garantire la necessaria autonomia delle organizzazioni, una scelta di libertà.

Welfare Italia intende rappresentare un punto di riferimento sicuro per i cittadini e un autorevole partner per gli enti locali, con l’obiettivo di realizzare assieme un modello avanzato di welfare che coniughi solidarietà e capacità competitiva, avvicinando ancor di più la distanza tra chi produce e chi riceve, creando inclusione e valorizzando il capitale sociale.

Consorzio Mestieri

Il Consorzio Mestieri nasce avendo l’oggetto esclusivo della attività di intermediazione tra domanda e offerta di lavoro. Finalità e missione di Mestieri si basano infatti su una cultura condivisa dai soci e orientata a operare nel mercato della intermediazione al lavoro con servizi alle persone in cerca di lavoro, alle imprese, agli enti pubblici preposti, nella volontà di volersi rapportare anche ad una utenza debole e l’intenzione di proporsi come soggetto moderatore nel mercato del lavoro.

Anffas

SiR nato da un progetto sviluppato in comune con l’Associazione Anffas Milano onlus, ne condivide la missione e le finalità e ha ottenuto la possibilità di veicolarne il marchio. Anffas Milano Onlus, attiva dal 1966, è una delle 181 associazioni locali socie di Anffas Onlus (Associazione Nazionale).

“Tutelare i diritti delle persone con disabilità e delle loro famiglie favorendo una loro migliore qualità di vita e promuovere i principi di pari opportunità, non discriminazione ed inclusione sociale rappresentano le finalità della Associazione, alle quali sono orientate tutte le sue attività”.

Anffas Milano privilegia una visione della realtà in base alla quale i fatti possono essere meglio compresi se osservati e valutati in relazione all’ambiente che li produce (modello ecologico/sistemico). Estrema attenzione viene quindi sempre posta ai contesti di vita. Diretta conseguenza operativa di tale approccio è una modalità di presa in carico della persona disabile che include la sua famiglia, il suo ambiente e le sue relazioni.

Da Luglio 2010 SiR gestisce, in regime di affitto di ramo d’azienda, il Consultorio Famigliare, il Servizio di Riabilitazione, il Servizio di Diagnosi e Cura, la Formazione Professionale e l’Agenzia per il Lavoro.

Caes

Il nostro consorzio è  socio di CAES e sottoscrive la promozione dei prodotti assicurativi che CAES propone in quanto rispecchiano i principi di solidarietà e di equilibrio tra esigenze del fare impresa e la finalità sociale, che sono alla base anche del nostro consorzio, applicandoli al mercato assicurativo.

 Collaborazioni:

Sir, in quanto consorzio di comunità, vive una pluralità di relazioni, di natura politica, istituzionale e imprenditoriale con diverse realtà del territorio

Enti pubblici ed istituzioni :

  • Comune di Milano
  • Comune di Bollate
  • Comune di Opera
  • Comune di Locate Triulzi
  • Comune di Rozzano
  • Provincia di Milano
  • Regione Lombardia
  • ATS Città Metropolitana di  Milano
  • Camera di Commercio di Milano
  • Formaper
  • PIM
  •  Carceri di S. Vittore (Milano) e di Opera
  • Politecnico di Milano
  • Università Bicocca
  • Università Cattolica di Milano

 

Rapporti con Associazioni del terzo settore:

  • Aias Milano
  • Anffas Onlus
  • Anffas Regione Lombardia
  • Anffas Milano Onlus
  • L’Impronta
  • Caritas Aambrosiana
  • Ledha
  • Oltre noi la vita..
  • Fondazione Sodalitas
  • AGEHA
  • Centro comunitario Puecher
  • Comitato Cascine Expo 2015
  • Confederazioni territoriali CGIL-CISL-UIL

 

 Privati:

Istituti bancari:

  • Banca Intesa Prossima
  • UBI Banca
  • Banco Popolare

 

Fondazioni

  • Fondazione Idea vita onlus
  • Fondazione Cariplo
  • Fondazione Comunitaria Nord Milano
  • Fondazione Imbriani Casa della Carità
  • Fondazione Istituto Sacra Famiglia
  • Fondazione Comunitaria Milano
  • Fondazione Peppino Vismara
  • Fondazione Lugar

 

Altre imprese sociali

Cooperative: Lo Scrigno, La Cordata, Spazio Aperto e Spazio Aperto Servizi, Azimut, Metamorfosi, Zero5, La Grande Quercia.

Associazionie ed Enti: Focsiv, CTM-Altro Mercato, ACLI Lombardia, Enaip Lombardia, L’Impronta.
Consorzi: SIS, Farsi Prossimo, Cooperho e Comunità Brianza. Sol.Co Varese, Consorzio Il Nodo di Catania e i Consorzi Il Nodo e Core di Napoli.

Imprese profit: Studio Dedalo formazione, Studio consulenza Rescogita, Contrasto e Contrasto 2, Fotospazio spa, Studio legale Degani, Studio legale Fontana, Studio Consulenti Tributari, Studio arch. Cilia, dott. Angelo Dossi. Corporazione La Promotora di Medellin (Colombia),